Cosa portiamo a Prowein e Vinitaly

19 Marzo 2014 Scritto da:  Barbara Cirotto

per quest'anno non cambiare, stessa fiera stesso mare, un mare di appassionati, operatori del settore, ristoratori, enotecari, curiosi, assaggiatori paranoici (per citare Intravino), degustatori compulsivi che si riverseranno tra i padiglioni delle due più importanti fiere internazionali del nostro settore, Prowein e Vinitaly; a caccia di un vino da scoprire, di un nuovo produttore da conoscere, di una riconferma su quell'annata che non era come mi aspettavo e vorrei capirne qualcosa in più, a caccia di un'altra regione da analizzare (c'è chi ne fa una all'anno per i suoi buoni motivi), a caccia dei soliti nomi di sempre a cui è ormai affezionato perchè sono etichette sulla bocca di tutti e, a prescindere dal contenuto, danno loro sicurezza. con migliaia espositori provenienti da più di 50 paesi del mondo, di opportunità ce ne sono molte.

Ognuno ha i suoi buoni motivi per esserci a questi due importanti appuntamenti. E così lo è anche per noi. In particolare noi siamo a caccia di menti curiose, assetate non solo di vino, menti che vogliano capire cosa si cela dentro al calice che hanno davanti prima ancora di leggere l'etichetta. Siamo a caccia di chi legge l'etichetta partendo dalla retro e non dal fronte, per conoscere il vino innanzitutto a partire dal territorio di provenienza; siamo a caccia di chi, per esempio, vuole conoscere la grande differenza che c'è tra un Prosecco Asolo Docg Superiore, un Prosecco Doc e un Glera Spumante; siamo a caccia di chi non ne vuole sapere se il Prosecco ha superato lo Champagne o meno, perché sono due mondi molto diversi e non paragonabili, (anzi siamo costantemente alla ricerca di Champagne che ci sappiano sorprendere). Noi cosa porteremo: il nostro territorio di Asolo e del Montello, il nostro impegno per un vino che vuole emozionare, per un vino sano ed equilibrato, dove i difetti acquistano un connotato negativo che va corretto e non rappresentano una peculiarità che li avvalora. Porteremo i vitigni che amiamo e che sono nati qui molti lustri prima che noi nascessimo: la Glera, il Manzoni Bianco, la Rabbiosa e quei rossi internazionali che tanto ci hanno saputo dare in questa terra da ottenere la denominazione Montello Rosso Docg. 

 

Altri articoli in questa categoria:
« #ManzoniBianco1 Il Veneto al 300X100 »

Ospitalità

La cantina è aperta al pubblico tutti i giorni con un punto vendita dei vini di nostra produzione e degustazione.

Possibilità di acquisto diretto dei vini; si accettano carte di credito.

Orari di apertura della Cantina:

Da Lunedì a Venerdì: 8.30 - 12.30 e 14.30 - 19.00

Sabato: 08.30 – 12.30 / pomeriggio chiuso.

Social Network

CantinaCirotto My week on Twitter 🎉: 1 Mention, 4.32K Mention Reach. See yours with https://t.co/wbhyuQfYMm https://t.co/RQILA2ptVI
Mag 02replyretweet
CantinaCirotto My week on Twitter 🎉: 1 Like. See yours with https://t.co/wbhyuQfYMm https://t.co/2WfvdD1bAV
Apr 25replyretweet

Riconoscimenti

Medaille d’Argent al “Concours Mondial de Bruxelles” e Commended Medal al “Decanter International World Wine Awards” al nostro Asolo Superiore Docg Prosecco Brut millesimato 2013.

Guida AIS "Venetia" ai nostri Prosecco Extra Dry 2013,Costalunga Rosso 2011, Costalunga Bianco 2012