#bereasapersi Agosto2015

14 Agosto 2015
Pubblicato in Temi e approfondimenti

L' ottava di dodici.

Ti sei perso le altre? Leggi qui

Cos'è #bereasapersi?

è una bacheca esposta fisicamente nella nostra "Botèga de' Vin" ad Asolo e pubblicata anche su Facebook, su Twitter e su Instagram che risponde alle vostre domande e curiosità. Saranno 12 noiosissimi post ? Macchè. Sono delle istantanee che in poche righe fanno luce su alcuni temi curiosi e molto comuni.

La decisione che non vorresti mai prendere

14 Settembre 2014
Pubblicato in News

Parliamoci chiaro, la vita di un’azienda vitivinicola non è fatta solo di grandi eventi, grandi annate, riconoscimenti sulle guide di settore o grandi successi a tutti i costi. Arrivano anche i grattacapi (volgarmente detti anche “botte di sfiga”), ma non se ne parla.
Io di questo vi parlo oggi. Di come stanotte, poco prima delle 02.00, dopo aver ripulito la pressa alla fine di una lunga giornata di raccolta e pressatura, ho avuto il primo vero faccia a faccia con il Manzoni Bianco Costalunga 2014.
I dati analitici parlano chiaro: il Manzoni ha livelli di acidità sopra la media stagionale (11,6 gr/lt), il processo di maturazione del grappolo si è praticamente quasi interrotto a metà Agosto a causa del maltempo e delle basse temperature iniziate da Luglio in poi, con il risultato che gli zuccheri risultano inferiori rispetto alla media delle annate precedenti ( gradi babo a quasi 18). Grazie al duro lavoro di selezione in vendemmia fatto il giorno 8 Settembre in Costalunga abbiamo portato a casa uva sana. Ma non basta.
Da qui la nostra decisione di non produrre Manzoni Bianco Costalunga 2014.
E’ stato il giorno delle decisioni scomode, quelle che non vorresti prendere mai. Ma le “decisioni sono un modo per definire sé stessi. Sono il modo per dare vita e significato ai sogni. Sono il modo per farci diventare ciò che vogliamo” [cit. Sergio Bambarén].
Per questo ho deciso di rinunciare a produrre il Manzoni fermo e dare significato al nostro di sogno, il “Sogno 2014 Metodo Classico”. Le caratteristiche organolettiche dell’uva quest’anno (elevata acidità e moderata astringenza dovuta alla carica zuccherina inferiore) mi permettono di lavorare come si deve solo con una vinificazione in Metodo Classico ed è su quello che ci concentreremo.
Saltare un anno di Costalunga Manzoni Biancofermo non è una decisione da prendere a cuor leggero, ma mi auguro che chi crede in noi saprà aspettare il 2015. Non voglio, in questo modo, discriminare le annate meno significative, non voglio perseguire sempre e per forza la perfezione, perché i vini vivono anche di imperfezioni. Voglio essere realista e valorizzare il vitigno cercando di esprimere al meglio ciò che ogni diversa annata mi concede. E quest’anno mi ha dato, nonostante il maltempo, una base molto buona per il Metodo Classico.
Ultima cosa: mentre aspettiamo il Costalunga Bianco 2015 ci possiamo consolare alla grande con il 2013. Dallo scorso Giugno sta facendo il suo affinamento in bottiglia e sarà messo in vendita tra pochi mesi; è davvero una delle migliori annate che la nostra cantina abbia mai prodotto e non vedo l’ora di sapere cosa ne pensate anche voi.

scritto da Francesco

waiting for Godot: la vendemmia che non arriva mai

06 Settembre 2014
Pubblicato in Temi e approfondimenti

Mentre scrivo questo post su questa pazza Estate 2014 fuori ha ripreso a piovere, anzi a diluviare, dopo due giorni consecutivi di sole che sono sembrati quasi un miraggio.Per descrivere in una parole questa stagione vendemmiale userei “instabilità”. Tutto ha funzionato alla perfezione fino alla fine di Giugno. Fioritura e allegagione sono avvenute con temperature miti e giornate soleggiate. Poi l’annata è diventata anomala, come non si vedeva da diversi anni.

Ci troviamo in quella parte di Veneto flagellata purtroppo da numerosi episodi di grandine, anche se miracolosamente i nostri vigneti sulle colline di Monfumo, Cavaso e Asolo (siamo in provincia di Treviso a ridosso delle Prealpi) sono scampati ai disastri, fatta eccezione per un singolo episodio la notte del 20 Agosto che non ha, però, causato danni all’uva.
Una zona franca la nostra a quanto pare, che, però, non è stata risparmiata da, seppur lievi, problemi di peronospora e di botrite, isolate in tempo e non senza difficoltà.

Il raccolto di Glera e Manzoni Bianco del 2014 (voglia il cielo che lo si faccia presto) sarà caratterizzato da una maturazione rallentata dalle piogge da record di Luglio e Agosto, che ci ha portato a dover defogliare nelle ultime due settimane di Agosto per esporre i grappoli al sole che arriva purtroppo discontinuo e sempre alternato a piogge, rovesci, temporaloni. Avremo, inoltre, grado zuccherino non elevato e alte acidità, caratteristiche, peraltro, tipiche per il Prosecco Asolo Docg e per il Manzoni Bianco di alta collina. Ma di certo i valori risulteranno, comunque, al di sopra della media rispetto alle altre annate.

Uva nel complesso sana, ma sarà ugualmente indispensabile un certosino lavoro in vigna durante il raccolto per eliminare quei grappoli non sani che potrebbero altrimenti compromettere i profumi in fase di pressatura e fermentazione. In bottiglia il 2014 sarà l’annata che premia i nostri sforzi in vigna e il nostro continuo lavoro in risposta alle condizioni proibitive del meteo. Appena si stapperà vi faremo sapere, intanto aspettiamo la vendemmia!

Un primo tentativo di vendemmia del Manzoni Bianco, lo scorso 4 Settembre, è fallito sotto l'acqua di un temporale che ci ha fatto rientrare in cantina. Allo stato attuale i campionamenti parlano ancora di una maturazione ritardata, soprattutto per la GLERA, e solo un pò di sole nei prossimi giorni ci consentirà di mantenere un buon stato sanitario delle uve ancora in pianta.

nell'immagine uva Bianchetta 2014 del vigneto in Via Longon - Monfumo (TV)

Recycled grape skins, pips and stems: biscotti della mamma

26 Ottobre 2013
Pubblicato in Curiosità su Cirotto

Cosa ci frulla per la testa? una semplice ricetta, la classica ricetta del biscotto frollino fatto in casa, ma con l'aggiunta di un ingrediente speciale che in casa è disponibile in quantità industriali: le VINACCE delle uve a bacca rossa. La regola del maiale, qui da Cirotto, viene applicata anche in cantina: dell'uva non si butta via niente. E quindi eccoci a studiare una ricetta per produrre dei prelibatissimi frollini alle vinacce di Rosso Costalunga. Mooolto invitanti. Di vinacce ne abbiamo conservato diversi chili in frizer per quelle gelide Domeniche invernali in cui altro non puoi fare che accendere il caminetto e tuffare le mani nella farina, uova e.... vinacce di Cabernet Sauvignon, Merlot e Cabernet Franc.   CHE VIZIOSI.

Vendemmia a cassette: la differenza che fa la qualità

26 Ottobre 2012
Pubblicato in Video

La Cantina Cirotto di Asolo (TV) vendemmia le sue uve interamente a mano e con cassette forate di 15 kg.
La raccolta in vigneto avviene esclusivamente a mano. Le cassette sono trasportate in cantina e l'uva viene caricata manualmente sulla pressa elettro-pneumatica per la successiva spremitura.

Ospitalità

La cantina è aperta al pubblico tutti i giorni con un punto vendita dei vini di nostra produzione e degustazione.

Possibilità di acquisto diretto dei vini; si accettano carte di credito.

Orari di apertura della Cantina:

Da Lunedì a Venerdì: 8.30 - 12.30 e 14.30 - 19.00

Sabato: 08.30 – 12.30 / pomeriggio chiuso.

Social Network

CantinaCirotto My week on Twitter 🎉: 1 Mention, 4.32K Mention Reach. See yours with https://t.co/wbhyuQfYMm https://t.co/RQILA2ptVI
Mag 02replyretweet
CantinaCirotto My week on Twitter 🎉: 1 Like. See yours with https://t.co/wbhyuQfYMm https://t.co/2WfvdD1bAV
Apr 25replyretweet

Riconoscimenti

Medaille d’Argent al “Concours Mondial de Bruxelles” e Commended Medal al “Decanter International World Wine Awards” al nostro Asolo Superiore Docg Prosecco Brut millesimato 2013.

Guida AIS "Venetia" ai nostri Prosecco Extra Dry 2013,Costalunga Rosso 2011, Costalunga Bianco 2012